Fenomeno intelligente

    Da const.
    Versione del 7 mar 2022 alle 14:29 di Paolo C (discussione | contributi)
    (diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)


    < Indice >


    < prec > < succ >

    < 0 - Premessa >

    < Glossario del conflitto sociale >


    La misura dell'intelligenza è data dalla capacità di cambiare quando è necessario. Albert Einstein


    Se non ci fossero le dottrine, non esisterebbe la guerra.

    La dottrina è l'unica distinzione tra un uomo e una pietra, lo fa vivo. Per essa ci si ammazza.


    Il fenomeno intelligente è la qualità del fenomeno umano che lo distingue da tutti gli altri fenomeni, ossia la capacità di farsi delle domande e di darsi delle risposte e se ha la capacità e la volontà, di controllare la ricchezza.

    Mentre tutti gli altri fenomeni sono misurabili, e quindi legati alla energia originaria del Big Bang e al principio di conservazione della energia, il fenomeno intelligente non è misurabile se non attraverso la generazione di ricchezza.

    I fenomeni intelligenti non misurabili, è spesso non legati alla generazione di ricchezza sono oggetto di studio delle discipline volontarie.

    I fenomeni intelligenti si distinguono in:

    Fenomeno intelligente e assoluto[modifica | modifica sorgente]

    Il fenomeno intelligente si manifesta solo con un fenomeno assoluto.

    In un universo fisico, in assenza di un fenomeno intelligente, tutti i fenomeni assoluti si svolgeranno in sequenza seguendo le leggi assolute, come in un unico esperimento.

    Così come nella domotica, una istruzione software attiva un controllo e quindi determina un fenomeno assoluto, cosi il fenomeno intelligente attiva l'uomo che con le sue azioni determina un fenomeno volontario, ossia un fenomeno assoluto attivato con la volontà.

    Quindi la storia può essere cambiata solo dai fenomeni intelligenti.

    Definizione[modifica | modifica sorgente]

    https://it.m.wikipedia.org/wiki/Intelligenza

    https://en.wikipedia.org/wiki/Intelligence


    Tra i tanti che si sono cimentati sembra che non ci sia una definizione condivisa.

    La mia è una definizione basata sulla osservazione.

    L'intelligenza è il fenomeno che guida l'azione dell'uomo nell'universo sociale.

    Partendo dalla osservazione che ogni uomo è unico, per capacità, cultura, relazioni, interessi, pensare che si possa sviluppare una intelligenza artificiale è assurdo in quanto significa negare l'unicità dell'uomo.

    Al limite, si può simulare con l'intelligenza artificiale un comportamento diffuso, accettato, condiviso, ma pensare di ricreare in serie dei Leonardo, Einstein o Pelé è assurdo.


    Le due intelligenze[modifica | modifica sorgente]

    Si definiscono due tipi di intelligenza:

    l'intelligenza riflessiva

    l'intelligenza reattiva

    Nel conflitto sociale legale[modifica | modifica sorgente]

    Quando non vi è questa capacità, il più delle volte per la mancanza di conoscenza, si ricade nella imbecillità indotta inconsapevole.


    Il fenomeno intelligente è alla base del conflitto sociale legale.

    In sintesi, il conflitto sociale, prima che economico, è culturale, ossia è il frutto del fenomeno intelligente.

    Poiché tutto è legato alla realizzazione di fenomeni sociali, attraverso la specializzazione del lavoro, esso si concretizza con il fenomeno monetario quale misura dei diritti che si vogliono riconoscere, e nella distribuzione dei redditi.

    Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

    https://it.m.wikipedia.org/wiki/Intelligenza_artificiale


    Collegamenti[modifica | modifica sorgente]

    1. Fenomeno
    2. Fenomeno assoluto
    3. Fenomeno volontario
    4. Fenomeno giuridico
    5. Fenomeno monetario
    6. Fenomeno vegetale
    7. Fenomeno animale
    8. Fenomeno sociale
    9. Regola di condotta legale
    10. Diritto positivo
    11. Diritto naturale razionale
    12. Fenomeno naturale
    13. Scienze assolute
    14. Discipline volontarie
    15. Regola legale
    16. Legalità
    17. Giustizia



    0 - Premessa

    < Indice >