Arena Giletti fa giurisprudenza

Da const.
Jump to navigation Jump to search

< Indice >

< prec>

< App. XI - Revisione paritaria >

< prec ind> < succ ind>

Il conflitto pensionistico

Avvertenze

Arena Giletti fa giurisprudenza[modifica | modifica sorgente]

Pochi minuti di ascolto della puntata del 19 febbraio 2017 sono serviti per capire come la giurisprudenza in Italia non la fa più la Corte Costituzionale ma Arena Giletti.

Nella sentenza della Corte Costituzionale 7/2017, che ancora non ho finito di commentare, la Corte Costituzionale ha preferito non esprimersi sulla natura dei contributi previdenziali obbligatori.

La nostra élite preferisce coltivare l'ignoranza e dobbiamo ringraziare Giletti che sta facendo chiarezza sul tema.

Infatti, ripetutamente ed a diversi esponenti politici ed avvocati presenti ha chiesto, a proposito dei vitalizi se per essi esistessero i diritti acquisiti, se si possono fare dei tagli retroattivi, ha messo in evidenza che a fronte di versamenti di 80 mila euro di contributi un ex parlamentare della Sicilia avesse già incassato con il vitalizio oltre 600 mila euro e ad esso ha augurato lunga vita tale da poter incassare un altro paio di milioni.

Nessuno dei presenti ha messo in dubbio la NON esistenza dei diritti acquisiti sul tema e tutti erano favorevoli a leggi che eliminassero queste vessazioni in danno della collettività.

Queste storture non vengono mai evidenziate dalla nostra élite, sia essa la Corte Costituzionale che appunto nella sentenza 7/2017 (si riferiva alle pensioni, ma è la stessa cosa) così come i presidenti delle casse, gli ex presidenti, i delegati, i rappresentanti degli ordini professionali, i professori universitari, i sindacati, MGA, la stragrande maggioranza degli avvocati ha preferito non esprimersi.

Tra la nostra élite, ognuno fa la sua parte per mantenere alto un livello di disinformazione.

Nella trasmissione Arena Giletti di ieri c'era anche un avvocato che non ha sollevato la questione dei diritti acquisiti inesistenti e quindi allineandosi con le convinzioni espresse nella trasmissione.

Pochi giorni fa per un balletto in toga in un'aula giudiziaria di Napoli si sono indignati tutti gli avvocati d'Italia.

Ora se in TV inizia a passare un messaggio che il 99% degli avvocati ignorano che cosa succederà?

Continueranno a seguire la giurisprudenza della Corte Costituzionale o quella di Arena Giletti?