Armida Decina

Da const.

Essere un avvocato penalista è una vocazione. Non si può scegliere questa professione per soldi ma solo per amore e rispetto. Amore e rispetto verso tutti gli uomini. Quelli che commettono reati perché hanno un'anima criminale Quelli che commettono reati perché non hanno avuto altre possibilità nella vita Quelli che commettono reati perché non hanno altra scelta Quelli che commettono reati perché nessuno gli ha insegnato come si vive o ancor peggio perché sono stati educati alla criminalità. Quelli che i reati non li hanno commessi o avevano una causa di giustificazione quando li hanno posti in essere. Quelli che non l'avrebbero mai immaginato ma poi succede proprio a loro. Io difendo tutti. Quelli che sono circondati da una famiglia e quelli che, per scelta o per la vita, sono soli. Quelli che possono permettersi di pagare l'avvocato e quelli che non hanno le possibilità economiche. Non ho mai chiesto ai miei clienti se hanno commesso il reato di cui vengono indagati e/o imputati. Non mi interessa. Non ho mai giudicato un cliente per le sue azioni. Tante volte mi è stato chiesto da chi non fa questa professione "ma come fai a difendere un criminale? Io non so come fai... Se lo difendi sei come lui! " La mia risposta è sempre la stessa "essere avvocato non significa giustificare le azioni dei clienti.". Detto questo difendo tutti senza discriminare nessuno per reato, sesso, età, religione. Mi preoccupo dei miei assistiti e sono a disposizione sempre. Per me questo vuol dire essere avvocato, quindi se non avete l’intelligenza di capire abbiate quantomeno il buon senso di stare zitti.


< Indice >