Banche e imbecillocrazia

Da const.

< Indice >

< prec>

< App. XIII - Commenti >

< prec ind> < succ ind>

Il conflitto pensionistico

Avvertenze

27 giugno 2017

Chi cazzo ha detto che la burrocrazia non funziona?[modifica | modifica sorgente]

Il 21 giugno Intesa San Paolo ha già fatto la sua offerta per Veneto Banca e Banca di Vicenza.

Il 23 giugno la Banca Centrale Europea ha accertato che la Banca Popolare di Vicenza S.p.A. e Veneto Banca S.p.A. sono in dissesto o a rischio di dissesto ai sensi dell'articolo 18, paragrafo 1, lettera a), del regolamento (UE) 2014/806, in tal modo rilevando la sussistenza del presupposto previsto dall'articolo 17, comma 1, lettera a), del decreto legislativo 16 novembre 2015, n. 180, anche ai fini di cui all'articolo 80, comma 1, del Testo unico bancario;

Sempre il 23 giugno: Comitato di Risoluzione Unico n. SRB/EES/2017/11 e n. SRB/EES/2017/12 del 23 giugno 2017, con le quali il Comitato di Risoluzione Unico ha accertato che non si prospettano misure alternative che permettono di superare la situazione di dissesto o di rischio di dissesto in tempi adeguati ai sensi dell'articolo 18, paragrafo 1, lettera b), del regolamento (UE) 2014/806 e che l'avvio della risoluzione nei confronti di Banca Popolare di Vicenza S.p.A. e di Veneto Banca S.p.A. non sarebbe necessario nell'interesse pubblico ai sensi dell'articolo 18, paragrafi 1, lettera c), e 5, del medesimo regolamento, in tal modo rilevando la sussistenza del presupposto previsto dall'articolo 17, comma 1, lettera b), e l'insussistenza del presupposto previsto dall'articolo 20, comma 2, del decreto legislativo 16 novembre 2015, n. 180, anche ai fini di cui all'articolo 80, comma 1, del Testo unico bancario;

Il 24 giugno Vista la nota della Banca d'Italia n. 3810 del 24 giugno 2017, con la quale e' stato rappresentato che, a seguito delle citate decisioni della Banca Centrale Europea e del Comitato di Risoluzione Unico, nei confronti di Banca Popolare di Vicenza S.p.A. e di Veneto Banca S.p.A. e' necessario avviare la procedura di liquidazione coatta amministrativa;

Sempre il 24 giugno: Vista la nota della Banca d'Italia del 24 giugno 2017, contenente una relazione di stima sul previsto valore di realizzo delle attivita' deteriorate di Banca Popolare di Vicenza S.p.A. e di Veneto Banca S.p.A.;

Il 25 giugno abbiamo il D.L. per la liquidazione coatta che stanzia miliardi su miliardi.

Chi cazzo ha detto che la burrocrazia non funziona?

Avete mai provato a spostare di due metri un cesso e vedere quanto ci vuole per mettere tutto a posto burocratiamente?

Ecco perché bisogna passare dalla burocrazia alla burrocrazia.

Intesa San Paolo si è mossa di martedì, venerdì ha scritto la BCE, sabato la Banca d'Italia, domenica il Governo ha scritto un decreto complicatissimo e lo ha fatto anche pubblicare sulla G.U., verso mezzanotte penso.

Ma quanto è attuale Bastiat con il suo libro del 1850 La legge e l'uso perverso che se ne fa.