Benito Mussolini

Da const.
Jump to navigation Jump to search

Documenti[modifica | modifica sorgente]

2020 04 25[modifica | modifica sorgente]

lucechesorge.org: 25 aprile. Festa importante per lo Stato ateo-massonico. https://lucechesorge.org/2020/04/25/25-aprile-festa-importante-per-lo-stato-ateo-massonico/




http://www.lanuovabq.it/it/quello-stretto-ignorato-legame-tra-massoneria-e-fascismo

Facebook 2019 06 05[modifica | modifica sorgente]

Mi si dice che un sedicente signore che ieri imperversava su altro gruppo, sta continuando anche qui a dire sciocchezze. Pregherei gli admin di dirgli di piantarla. Se poi volete l'articolo ve lo posto qui. Se poi il tizio in questione non riesce ad accettare che la Massoneria, e GOI nella granmaestranza di Torrigiani, abbia finanziato il primo fascismo con somme ingenti, non è un problema mio. Io ero all'archivio Torrigiani con uno storico e ho visto lettere autografe avallare tale realtà, oltre ad avere documenti originali. Poi anche basta con questo delirio. La persona in questione ha problemi veramente grossi di insoddisfazione personale, mi sembra. Non esiste una storia così.



Quel giorno al museo della resistenza c’ero anch’io con Fulvio Conti. Nell’archivio Torrigiani esiste una lettera ben chiara. Se può essere utile “ là lettera è’ di Federico Cerasola vicino a Mussolini e fraterno amico di Domizio Torrigiani ed è’ del novembre del 22. La comunicazione è’ che il Goi ha già raccolto 700.000 lire e che possono divenire 2.000.000. Nota mia: una cifra enorme a quei tempi. Fonte che è’ anche citata nel libro “la massoneria italiana da Giolitti a Mussolini” di Fulvio Conti. Sappiamo che anche Palermi sostenne il fascismo. Poi se a qualcuno fa piacere credere la Massoneria non ebbe connivenze con il fascismo fate pure ma questa non e’ storia ne’ obiettività. Detto questo è così difficile dire che la massoneria all’inizio prese un grande abbaglio così come lo hanno preso anche alcuni ebrei credendo nel fascismo. La riunione dei fasci di combattimento era piena di massoni. I quadrunviri della marcia su Roma erano massoni. Ci sono poi queste prove di finanziamenti Ma con altrettanta forza dobbiamo dire che nel 23 siamo stati discriminati della doppia appartenenza, nel 25 Varata la legge sulle associazioni volta a colpire particolarmente la massoneria che ebbe la difesa appassionata anche di Gramsci. Nel 25 sono state devastate le sedi dai fascisti, bruciate le case, messi i fratelli al confino E che Firenze nella notte di San Bartolomeo pago’un tributo altissimo e qualcuno parla di otto fratelli uccisi dai fascisti. Per non contare delle fosse Ardeatine dove 10 Fratelli della gran loggia d’Italia e 10 fratelli del Goi furono barbaramente fucilarli. È così difficile ammettere sia l’adesione iniziale che la successiva distanza non che’persecuzione subita dalla massoneria? La mia solidarieta’ all’amica fraterna Anna Checcoli che posso garantire che studia la storia con passione rigore metodo e criterio.

< Indice >