Codice degli appalti pubblici casse

Da const.
Jump to navigation Jump to search


2 Si ritiene utile ricordare che le casse di previdenza sono rientrate nel campo di applicazione del Decreto lgs. 163/2006 per effetto della modifica apportata dall’art. 32, comma 12, del Decreto legge 98/2011 (convertito, con modificazioni, dalla Legge 111/2011) all’art. 1, comma 10-ter, del Decreto legge 162/2008 (convertito, con modificazioni, dalla Legge 201/2008). Vanno altresì ricordate le risultanze emerse in argomento nell’ambito del procedimento di definizione del decreto previsto dall’art. 14, comma 3, del Decreto legge 98/2011. Infatti, con parere del 10 dicembre 2015 l’Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC) ha condiviso l’orientamento espresso dal Consiglio di Stato nel proprio parere interlocutorio del 22 ottobre 2015 (inerente allo schema del suddetto decreto in materia di investimento delle risorse finanziarie, di conflitti di interessi e di depositario) secondo cui la selezione dei gestori (e del depositario) deve seguire le procedure di evidenza pubblica di cui al Decreto lgs. 163/2006 (oggi, Decreto lgs. 50/2016).

  • * *

C. Procedure di affidamento degli incarichi ai soggetti esterni coinvolti nella gestione finanziaria - Gestori: delle 10 casse di previdenza che fanno ricorso a mandati di gestione conferiti a intermediari specializzati (3 in meno rispetto a quanto rilevato per il 2018), quelle che ne hanno avviati anche dopo il 20112 sono 7. Di queste, 3 casse di previdenza risultano aver conferito i mandati secondo le procedure di cui al Decreto lgs. 163/2006 o al Decreto lgs. 50/2016 (per completezza va poi aggiunto che una di esse, per l’affidamento più recente, ha invece esperito una gara a evidenza pubblica svolta non secondo le suddette procedure); le altre 4 hanno seguito modalità procedurali diverse (beauty contest, valutazione qualiquantitativa sulla base di specifici database finanziari);

- Depositario: delle 11 casse di previdenza che si avvalgono di tale servizio (una in più rispetto a quanto rilevato per il 2018), 9 sono quelle che hanno conferito l’incarico secondo le procedure di cui al Decreto lgs. 163/2006 o al Decreto lgs. 50/2016; le rimanenti 2 risultano aver conferito l’incarico nel 2009 e nel 2010 sulla base di modalità procedurali diverse; - Advisor: 19 casse di previdenza risultano aver conferito l’incarico secondo le procedure di cui al Decreto lgs. 163/2006 o al Decreto lgs. 50/2016; per completezza va poi aggiunto che una di esse ha anche fatto ricorso a modalità procedurali diverse per l’affidamento dell’incarico – intervenuto nel 2009 – a uno dei consulenti di cui tuttora si avvale. Solamente una cassa di previdenza risulta aver conferito l’incarico, successivamente al 2012, sulla base di modalità procedurali diverse.