Complottismo sperimentale

Da const.
Jump to navigation Jump to search

< Indice >

< prec > < succ >

< Conclusioni >


È meglio morire incompresi che passare la vita a spiegarsi.

William Shakespeare


Il complottismo sperimentale è la base di lettura del libbrone.


Tutto lo studio sociale è stato realizzato al contrario ossia non si è partiti da dei dogmi o dei principi e su di essi si sono sviluppati gli enunciati che descrivono le struttura sociale.


Al contrario si sono osservati i fenomeni, si è creato un glossario del conflitto sociale per definirli, si sono analizzati gli stakeholder del regime imbecillocratico ed infine si sono cercate le applicazioni passate, presenti e i progetti di spoliazione legale tentati o riusciti recenti.


Antefatto[modifica | modifica sorgente]

La Storia è una lunga collezione di conflitti sociali in successione tra una élite e la massa.


Il primo fenomeno che ha fatto evolvere il conflitto sociale da poche unità ad enormi moltitudini è stato il fenomeno monetario.


Tra le tante armi usate nel conflitto sociale una lunga fase è stata occupata da quelle che si riferivano alla applicazione della forza.


Con la nascita dello Stato moderno, unico titolato nell'uso della forza, il conflitto sociale è diventato legale.


Mi è molto piaciuta la puntata su RaiStoria sulle discriminazioni razziali negli USA, ove Paolo Mieli evidenziava la differenza tra la politica violenta di Malcolm X e quella non violenta di Martin Luther King.


Nel 1955 Rosa Parks fu costretta a violare la legge per affermare i diritti che la legge gli negava.


Con il termine complottismo sperimentale si vuole identificare una situazione simile costruita ad arte.


Mentre molte leggi illegittime costituzionalmente sono il retaggio di una cultura superata e quindi giustificabili storicamente, diverso è il caso delle leggi di spoliazione legale illegittime scritte ad hoc per saccheggiare dei precisi gruppi.


Il meccanismo della legalità illegittima costituzionalmente non funziona allo stesso modo in tutte le nazioni avanzate del mondo.


Alcune hanno il ricorso incidentale di costituzionalità, altre il ricorso diretto di costituzionalità .


La differenza tra i due procedimenti è sostanziale.

Nel caso del ricorso incidentale, la legge prima deve essere violata e solo nel corso di un processo o di una causa, può essere sollevata la questione di legittimità. Se il giudice ritiene che la questione sia fondata, invia il ricorso alla Corte Costituzionale.


Con il ricorso diretto invece è possibile chiedere alla Corte Costituzionale di valutare una legge a prescindere dalla violazione della stessa.


In definitiva nello Stato moderno la legge è diventato lo strumento del conflitto sociale quando lo Stato ha un ordinamento giuridico che ne rende difficile la sua rimozione, ma possibile la sostituzione con un'altra legge illegittima.


Scienze e dottrine[modifica | modifica sorgente]

Il complottismo sperimentale studia la gestione del potere.

Esso si fonda sul principio per cui il potere imposto senza l'uso della violenza sia esercitato imponendo una dottrina volontaria.

La dottrina volontaria, per essere accettata dai saccheggiati, ha bisogno di un riconoscimento ufficiale dell'accademia ossia dell'università.


Quindi il complottismo scientifico deve prima dimostrare come avviene tale controllo attraverso il reclutamento.

Il secondo passaggio consiste nella elaborazione delle leggi di spoliazione legale.

Chi realmente elabora tali leggi rimarrà sempre sconosciuto in quanto la presentazione e l'approvazione delle stesse avviene in un parlamento di incompetenti inconsapevoli eteroguidati che in genere non sarebbero in grado di spiegare i meccanismi di spoliazione legale neanche dopo anni di studio e spiegazioni.

Non a caso i politici che diventano i primi firmatari non hanno mai avuto un curriculum congruente con gli argomenti trattati e, una volta approvata la stessa passano a competenze totalmente diverse senza più occuparsi nè preoccuparsi degli effetti causati.

Documenti[modifica | modifica sorgente]

https://www.palermotoday.it/cronaca/nuti-mafia-massoneria-sicilia-infiltrate-stato.html


Collegamenti[modifica | modifica sorgente]

< Conclusioni >

< Indice >