Conflitto sociale endocorporativo

Da const.
Jump to navigation Jump to search

< Indice >

< prec > < succ >

< Conflitto sociale >

Il conflitto sociale endocorporativo[modifica | modifica sorgente]

Il conflitto sociale endocorporativo è l'evoluzione del conflitto sociale legale di classe del secolo scorso, che non esiste più .

Significa che lo scontro non è più tra le classi sociali tradizionali: borghesia, professionisti, imprenditori, capitalisti, operai, quadri, insegnanti, ecc. ecc.

Il conflitto sociale legale è all'interno delle corporazioni ossia tra operai divisi in insiders e outsiders, tra professionisti di élite e professionisti proletarizzati, tra professori universitari baroni e ricercatori, tra imprenditori con attività multinazionali e imprenditori autonomi, tra dirigenti sanitari e assistenti ecc. ecc., tra le élite che gestiscono ordini professionali e Casse di previdenza dei liberi professionisti e iscritti alle istituzioni di spoliazione legale.

Il conflitto sociale legale si svolge nell'ambito del regime imbecillocratico.

Si hanno i lavoratori divisi da mille tipi di contratti di lavoro.

Si hanno insegnanti di ruolo e insegnanti di fascia A, B, C ecc. ognuno con una sua problematica e normativa.

Nel momento delle rivendicazioni, gli scioperi sono limitati ai pochi interessati coinvolti di volta in volta.

Si hanno le imprese soggette a diversi tipi di tassazione, con lo sbarramento per accedere ad alcuni tipi di appalti pubblici, grazie ad apposite norme ad hoc.

Ci sono i professori universitari con diversi tipi di contratto e tutele.

Ci sono i baby pensionati che si fanno pagare la pensione dai pensionati che hanno fatto i lavori usuranti e muoiono prima di goderla anche in misura parziale.

Oppure la cassa ENPAM dei medici di medicina generale che non ha più introiti sufficienti, per le varie riforme della sanità che si salvano con i patrimoni della cassa degli odontoiatri.

Un caso unico è il saccheggio degli iscritti Agenti imbecilli indotti inconsapevoli ENASARCO dove con 19 anni di versamenti non si ha diritto a nulla.

Ci sono i sindacalisti con le pensioni gonfiate grazie ai contributi pagati dai liberi professionisti.

Le modalità di svolgimento del conflitto sociale endocorporativo[modifica | modifica sorgente]

La struttura sociale è frammentata e ogni gruppo crea il suo regime imbecillocratico dove gli imbecilli indotti inconsapevoli vivono confinati dietro un muro virtuale.

Vi è una élite all'interno di ogni corporazione, di circa un 1%, gli imbecillocrati, sia essa di operai, di imprenditori, di professionisti, di insegnanti, di medici, di professori ecc. spesso legata alla massoneria, che attraverso le leggi di spoliazione legale ossia illegittime, riesce a vivere sulle spalle del restante 99%.

Essa riesce a far approvare delle leggi illegittime costituzionalmente e quindi a realizzare la spoliazione legale.

Al di sopra degli imbecillocrati vi è l'élite della spoliazione legale che si appropria del patrimonio preda, o fondo preda o bottino fiscale, costituito appunto con l'imposizione fiscale ma anche con il debito pubblico posto a carico della collettività.

Le istituzioni che applicano queste leggi, nate come istituzioni di promozione sociale, diventano istituzioni di mobbing sociale.

La fine del conflitto di classe[modifica | modifica sorgente]

Se le classi sociali tradizionali non esistono più e sono frantumate in decine e decine di sotto insiemi grazie alla segmentazione legale, è ancora possibile parlare di lotta di classe?

Documenti[modifica | modifica sorgente]

https://m.ilgiornale.it/news/politica/cause-tasse-e-privilegi-ecco-guerra-fratricida-dietro-ai-1896723.html

Collegamenti[modifica | modifica sorgente]


1 - Conflitto sociale (indice)

< Indice >