Conflitto sociale legale/Casta

Da const.
Jump to navigation Jump to search

< Indice >

< prec > < succ >

< Spoliazione illegale >

Si definisce casta ogni appartenente a posizioni istituzionali o simil istituzionali che o propugnando apertamente programmi contrari alla Costituzione ed ai suoi principi fondamentali ovvero, a dispetto di una professione di fede nella difesa dei principi costituzionali, che si adoperi con azioni pratiche, di qualsiasi genere, per affossare la Costituzione.

In coerenza con le definizioni già date, gli appartenenti alla casta praticano ovvero non ostacolano o favoriscono in ogni caso la sottrazione dei patrimoni altrui o con la spoliazione legale o la spoliazione illegale, entrambe collegate alla implementazione della spoliazione costituzionale.

Quindi la casta non è composta solo da chi opera in modo incostituzionale e ne trae beneficio ma anche da chi non ne trae beneficio.

Essere una figura pubblica o che vuole fare "politica" ignorando il funzionamento della spoliazione costituzionale, magari diffondendo notizie false o facendo proposte irrealistiche serve solo a favorire il saccheggio tramite lo Stato.

Questa definizione riesce a distinguere le figure istituzionali che si può dire che fanno "politica" nel senso positivo di rappresentanza di gruppi di interesse in modo legittimo con richieste legittime dal punto di vista costituzionale rispetto a chi avversa tale modo di fare politica.

Se è vero che ogni gruppo di interesse ha il diritto ed il dovere di porre alla attenzione del decisore le sue richieste, queste debbono comunque avere dei limiti nella Costituzione.



< 9 - Spoliazione illegale >

< Indice >