Conflitto sociale legale/Facciaculizzazione

Da const.
Jump to navigation Jump to search

< Indice >

< prec > < succ >

< 7 - Segmentazione legale >

Viviamo in un mondo dove la gente per emergere deve buttare merda sugli altri, anziché brillare di luce propria.

Francesca F.


La facciaculizzazione è il contrario del termine inglese di accountability ovvero di affidabilità.

La facciaculizzazione delle élite o facciaculaggine è la presenza tra i rappresentanti dei gruppi di potere di faccia da culo in percentuale elevata.

Il fenomeno è legato alla esistenza delle false organizzazioni ovvero ai rappresentanti delle Istituzioni di mobbing sociale.

Per comprendere il fenomeno bisogna ancora una volta riferirsi alla favola di Pinocchio e precisamente dal cap. 30 al cap. 34 ed al Paese dei Balocchi.

C'è un personaggio quasi senza volto, sconosciuto al grande pubblico che ha un impatto potentissimo nella morale della favola.

E il conduttore del carro?...

Figuratevi un omino più largo che lungo, tenero e untuoso come una palla di burro, con un visino di melarosa, una bocchina che rideva sempre e una voce sottile e carezzevole, come quella d’un gatto, che si raccomanda al buon cuore della padrona di casa.

Tutti i ragazzi, appena lo vedevano, ne restavano innamorati e facevano a gara nel montare sul suo carro, per essere condotti da lui in quella vera cuccagna, conosciuta nella carta geografica col seducente nome di «Paese de’ balocchi.»

Questa descrizione rappresenta bene come si presentano i facciaculizzati.

Allora grandi risate daccapo: ma l’omino, invece di ridere, si sentì preso da tanto amore per quell’irrequieto asinello che, con un bacio, gli portò via di netto la metà di quell’altro orecchio. Poi disse al burattino:

— Rimonta pure a cavallo, e non aver paura. Quel ciuchino aveva qualche grillo per il capo: ma io gli ho detto due paroline negli orecchi, e spero di averlo reso mansueto e ragionevole. —

Questo invece è un esempio di come agisce nella pratica.

Vedendo che la porta non si apriva, l’omino la spalancò con un violentissimo calcio: ed entrato nella stanza, disse col suo solito risolino a Pinocchio e a Lucignolo:

— Bravi ragazzi! Avete ragliato bene; io vi ho subito riconosciuti alla voce, e per questo eccomi qui. — A tali parole i due ciuchini rimasero mogi mogi, colla testa giù, con gli orecchi bassi e con la coda fra le gambe.

Da principio l’omino li lisciò, li accarezzò, li palpeggiò: poi, tirata fuori la striglia, cominciò a strigliarli per bene.

E quando a furia di strigliarli, li ebbe fatti lustri come due specchi, allora messe loro la cavezza e li condusse sulla piazza del mercato, con la speranza di venderli e di beccarsi un discreto guadagno.

E i compratori, difatti, non si fecero aspettare.

In sintesi la facciaculizzazione è quindi descritta da Collodi in:

E ora avete capito, miei piccoli lettori, qual era il bel mestiere che faceva l’omino? Questo brutto mostriciattolo, che aveva la fisionomia tutta di latte e miele, andava di tanto in tanto con un carro a girare per il mondo; strada facendo raccoglieva con promesse e con moine tutti i ragazzi ragazzi svogliati, che avevano a noia i libri e le scuole; e dopo averli caricati sul suo carro, li conduceva nel «Paese dei balocchi» perchè passassero tutto il loro tempo in giuochi, in chiassate e in divertimenti.

Quando poi quei poveri ragazzi illusi, a furia di baloccarsi sempre e di non studiare mai, diventavano tanti ciuchini, allora tutto allegro e contento s’impadroniva di loro e li portava a vendere sulle fiere e sui mercati. E così in pochi anni aveva fatto fior di quattrini ed era diventato milionario.

La facciaculizzazione attiene quindi a quelle persone che vivono vendendo il futuro dei giovani.

In precedenza si erano spiegati gli effetti della ignoranza istruita:

La Marmottina alzò la zampa destra davanti: e dopo aver tastato il polso a Pinocchio, gli disse sospirando:

— Amico mio, mi dispiace doverti dare una cattiva notizia!…

— Cioè?

— Tu hai una gran brutta febbre!

— E che febbre sarebbe?

— È la febbre del somaro.

— Non la capisco questa febbre! — rispose il burattino, che l’aveva pur troppo capita.

— Allora te la spiegherò io; — soggiunse la Marmottina — sappi dunque, che fra due o tre ore tu non sarai più nè un burattino, nè un ragazzo....

— E che cosa sarò?

— Fra due o tre ore, tu diventerai un ciuchino vero e proprio, come quelli che tirano il carretto e che portano i cavoli e l’insalata al mercato.

Facciaculizzazione esplicita ed implicita[modifica | modifica sorgente]

La facciaculizzazione esplicita riguarda i casi eclatanti ove ad es. si dice che nel caso si dovesse avverare una certa situazione ci si comporterà in un certo modo, es. ritiro dalla politica nel caso di sconfitta elettorale e poi non ci si comporta in tal senso.

La facciaculizzazione esplicita rientra quindi nel concetto di accountability, affidabilità o responsabilità personale.

Un altro esempio di facciaculizzazione è quella del politico che in campagna elettorale difende la famiglia tradizionale salvo essere divorziato due volte e frequentatore di minorenni ed excite.

Oppure vi è il caso di chi difende la famiglia tradizionale ma convive ed ha i figli nati fuori dal matrimonio.

Altro caso è quello di chi lotta contro i pedofili e promette la castrazione salvo difendere il marito frequentatore di minorenni.

La facciaculizzazione esplicita riguarda essenzialmente le teste di legno, i finti potenti che occupano le poltrone per poco tempo, quello stretto necessario funzionale a quanto stabilito dai gruppi di potere.

In essa rientra anche l'ipse dixit dei professori universitari che pontificano sulla costruzione della verità e dicono "Io ci metto la faccia".

Anche chi si occupa di spiegare argomenti che ignora rientra nella facciaculizzazione esplicita.

Al contrario la facciaculizzazione implicita è quello degli appartenenti ai vertici dei gruppi di potere, quelli che non compaiono mai ma che detengono le leve del potere con i vari sistemi di controllo sociale.

Sono quelli che scrivono le leggi di spoliazione legale ma che non firmano le stesse.

La facciaculizzazione implicita serve per eliminare la responsabilizzazione dei redattori di norme di spoliazione legale.

La rimozione dell'ovvio[modifica | modifica sorgente]

La facciaculizzazione non si regge se a priori non vi è una rimozione dei comportamenti naturalmente etici.

Se ad es. si facesse riferimento a David Cameron si scoprirebbe che pur senza alcun annuncio dopo una sonora sconfitta elettorale si è dimesso da tutte le cariche solo pochi mesi prima.

Ad esempio, nella crisi della prima repubblica alcuni politici si sono suicidati per un senso di vergogna dopo essere stati scoperti che prendevano le tangenti sui lavori pubblici.

Oggi questo comportamento sarebbe deriso al contrario visto che chi viene sorpreso poi viene riabilitato dai media con interviste, partecipazioni a programmi televisivi, nuovi incarichi pubblici.

Il carcere diventa una prova di carattere e non una sanzione, oltre che fisica, anche morale.

Le conseguenze della facciaculizzazione sui saccheggiati[modifica | modifica sorgente]

Le conseguenze sono duplici, la facciaculizzazione promuove l'ignoranza ovvero l'ignoranza istruita sulla quale lucra il fondo preda.

Naturalmente si fonda sulla segmentazione sociale legale che consiste nella creazione di gruppi di ignoranti o di ignoranti istruiti e successivamente sul suo loro sfruttamento.

Esempi di facciaculizzazione[modifica | modifica sorgente]

L'ordine degli attuari e l'università[modifica | modifica sorgente]

"Non riesco a capire come faccia un indovino a non scoppiare a ridere quando vede passare un altro indovino."

Cicerone

Nel campo delle casse di previdenza sociale dei liberi professionisti la gestione dei bilanci tecnici attuariali secondo le assurde modalità fissate dalla politica non ha portato a nessuna critica scientifica da parte di chi ne avrebbe le capacità e l'autorità morale per farlo.

Fare un bilancio tecnico a 15, 30 o 50 anni non ha senso in quanto non si riesce né a valutare l'equità attuariale delle casse né la reale sostenibilità finanziaria delle stesse casse.

Ciò nonostante ci sono esempi di professori universitari di scienze attuariali che sono coinvolti nella redazione di detti bilanci tecnici che non si preoccupano di non rilevare l'assurdità gestionale del sistema corporativo occupazionale solo per alcune categorie di lavoratori quando già da decenni l'INPS regola finanziariamente il rischio demografico ed il rischio economico praticando la redistribuzione delle risorse economiche senza problemi per il 95% dei lavoratori attivi gestendo il 98% dei contributi previdenziali.

7 - Segmentazione legale

< Indice >