Conflitto sociale legale/Matematica della spoliazione legale

Da const.
Jump to navigation Jump to search

< Indice >

< prec > < succ >

< Spoliazione legale >

La matematica della spoliazione legale è la modalità tecnica di implementazione della spoliazione legale attraverso le leggi.

La spoliazione legale avviene assegnando il patrimonio preda ad una élite e le leggi devono contemplare le regole per procedere con tale assegnazione.

Nelle leggi vengono quindi inserite modalità di calcolo di pensioni ovvero calcolo di tasse o calcolo di royalties o accise o altre entità numeriche.

Tutte queste modalità di calcolo, quando hanno come fine la redistribuzione di un patrimonio preda ad una élite fanno parte della matematica della spoliazione legale.

La matematica della spoliazione legale si ritrova quindi applicata alle diverse brache del diritto: diritto tributario, diritto della previdenza sociale, diritto sullo sfruttamento delle risorse naturali, diritto bancario, diritto assicurativo, diritto costituzionale.


Applicazione[modifica | modifica sorgente]

Diritto costituzionale[modifica | modifica sorgente]

Un caso eclatante di matematica della spoliazione legale è rappresentato dai quorum per i referendum.

Nel caso di abrogazione di una legge ordinaria, è necessario raggiungere il quorum del 50% più uno mentre nel caso di abrogazione di una legge costituzionale, denominato referendum confermativo, il quorum non è necessario.

E' evidente che nel primo caso, se si vuole abrogare una legge incostituzionale, ragione per cui vi è il referendum, è obbligatoria la partecipazione più ampia che nel caso in cui tale legge sia inserita direttamente nella Costituzione.

In questo caso, è evidente che la matematica consiste nella definizione del quorum e nella possibilità data a chi vuole mantenere una legge incostituzionale nel nostro ordinamento, di sommare i propri voti con quelli degli astenuti al voto.

Preferenze multiple senza quoziente di lista[modifica | modifica sorgente]

Un modo per eliminare il dissenso dentro una istituzione è quello di usare particolari regolamenti elettorali.

Il metodo delle preferenze multiple senza quoziente di lista usato ad esempio dagli avvocati, i difensori dei deboli, permette ad un gruppo coalizzato che ha la maggioranza degli elettori di eliminare totalmente le opposizioni dalle istituzioni.

Infatti si prevede un numero di preferenze pari al numero dei posti elettivi senza che vi sia un rapporto con la lista alla quale appartengono i candidati.

6 - Spoliazione legale (indice)

< Indice >