Il conflitto pensionistico/Esperto

Da const.

< Indice >

< prec > < succ >

< 12 - Spoliazione del pensiero>

L'esperto è una persona che ha sbagliato molto in un campo molto ristretto. L'imbecille è un esperto che sbaglia tutto nei campi ove non è esperto.



Il sapiente deve trattare gli altri come bambini: mentre i piccoli inventano scherzi e giochi, gli adulti, che non sono molto diversi, si affannano dietro inutili sciocchezze come il denaro, il potere o il piacere.

E poiché il numero di persone accecate dall’ignoranza è così elevato, la situazione del saggio non è affatto invidiabile.

La figura del saggio è paragonabile a quella di un terapeuta che ha in cura persone con disturbi o ritardi mentali; dall’alto della sua conoscenza egli deve provare compassione per i suoi malati e tentare di correggere le loro mancanze, non castigarli. Una simile re­sponsabilità nei confronti dei propri simili non è comunque prerogativa del saggio: tutti gli esseri umani devono prestarsi reciprocamente aiuto, ma il saggio è in grado di aiutare mol­te più persone, oltre a poterlo fare molto meglio, perciò non deve mai rinchiudersi in se stesso, bensì contribuire in un modo o in un altro a migliorare gli altri uomini (Seneca).


< 12 - Spoliazione del pensiero>

< Indice >