Lezioni di spoliazione legale live 1

Da const.
Jump to navigation Jump to search

< Indice >

< prec > < succ >

< Casi reali >

Lezioni di spoliazione legale live 1[modifica | modifica sorgente]

Il governo Gentiloni, 11 dicembre 2016

I parlamentari eletti con una legge incostituzionale sono bocciati dal 60% degli italiani ma non si può andare al voto in quanto la legge elettorale fatta dagli stessi parlamentari rischia di essere anch'essa illegittima costituzionalmente.

Per questa ragione Verdini ed Alfano andranno a decidere i nuovi ministri dopo che il partito che li ha eletti si è messo alla opposizione.

Lo scollamento tra élite, eletti ed elettori è il primo fondamentale elemento della tecnica della spoliazione legale.

Le élite attraverso gli eletti ignorano gli elettori.

Ma la prima cosa che invocano in parlamento è la sovranità parlamentare rispetto a quella costituzionale.

Quante volte si sono lamentati delle bocciature della Corte Costituzionale?

Per la stessa ragione dovrebbero correre al voto visto che hanno approvato una legge probabilmente incostituzionale.

Invece non lo fanno, perché?

Ovvio, si preoccupano che il nuovo governo non sia illegittimo.

Ma per fare questo fanno un governo illegittimo.

Il Parlamento è quindi la Casa della spoliazione legale.

La Corte Costituzionale sanziona le leggi illegittime ma quando gli vengono sottoposte al giudizio aspetta mesi e mesi e tiene in vita governi illegittimi.

< 10 - Casi reali >

< Indice >