Nunzio Luciano la bandiera di un sistema marcio

Da const.

< Indice >

< prec>

< App. XI - Revisione paritaria >

< prec ind> < succ ind>

Il conflitto pensionistico

Avvertenze

28 aprile 2017

NUNZIO LUCIANO OVVERO LA BANDIERA DI UN SISTEMA MARCIO[modifica | modifica sorgente]

In questi giorni seguo una vicenda che non appassiona nessun ingegnere ma che dovrebbe invece interessare l'Italia intera ed è il simbolo del come, quando e perché siamo finiti nella merda.

E' la vicenda della avvocatura o meglio della corporazione forense e di come l'élite che la guida non solo ha affossato la maggioranza degli avvocati italiani ma l'Italia intera.

Perché dico questo, perché loro sono i difensori della legge. E lo rivendicano quando dicono che svolgono un ruolo costituzionale.

Ma la legge che devono difendere è la Costituzione prima di tutte le altre.

Se un avvocato dicesse che un mattone di argilla va bene per una casa antisismica, nessuno lo prende sul serio ma se il presidente di Inarcassa lo dicesse, essendo un esperto del settore, verrebbe preso sul serio dalla maggioranza dei cittadini.

Per il vulgo vale l'ipse dixit, "l'ha detto lui".

Nunzio Luciano in questi giorni ha affermato che "i contributi previdenziali non sono imposte".

Questa affermazione è gravissima, come dire che con le mozzarelle si possono costruire i grattacieli.

Nunzio Luciano non è che ha detto ciò in quanto ignorante della materia. Lo ha detto a ragion veduta, come lo dicono tutti i presidenti delle casse dei liberi professionisti quando organizzano le loro visite presso gli ordini sparsi per l'Italia.

Lo ha detto perché se i professionisti si accorgono che sono imposte, il regime previdenziale delle casse crolla come un castello di carte.

Se Luciano è stato costretto a ripetere questa falsità, il merito è degli avvocati che hanno manifestato sotto Cassa Forense il 21 aprile, dormendoci addirittura, chiedendo l'applicazione di una contribuzione con aliquote progressive e non regressive come avviene oggi proprio perché i contributi previdenziali sono imposte.

Nunzio Luciano, affermando che i contributi previdenziali non sono imposte, nega l'applicazione dell'art. 53 della Costituzione e magari farà passare la riduzione delle aliquote come una magnanima decisione della casta.

Ma Nunzio Luciano è un avvocato, dovrebbe fregiarsi del difendere la Costituzione, come fanno la maggioranza degli avvocati.

No, lui se ne frega, come ha spiegato Luciano Barra Carraccio.

La nostra élite se ne frega della Costituzione e quando può ne fa a meno.

Tutto il sistema previdenziale delle Casse di Previdenza dei Liberi Professionisti è marcio perché si basa su leggi incostituzionali.

Ma non solo dalla parte della riscossione delle imposte ma soprattutto dal lato della gestione delle imposte riscosse che sono arrivate alla cifra di 70 miliardi di euro.

Voi affidereste 70 miliardi di euro ad un ingegnere che capite palesemente che vi sta truffando?

Il sistema è marcio e Nunzio Luciano è la bandiera proprio in quanto presidente di Cassa Forense e avvocato.

Tutte le polemiche personali di questi giorni contro Lucignano servono solo a nascondere questo. Si fa la lotta alla persona per sviare l'attenzione dalla sostanza dei problemi.

Molte associazioni forensi stanno andando in soccorso del marcio e il culmine si avrà con la MARCIA DEGLI IMBECILLI LIBERI PROFESSIONISTI DEL 13 MAGGIO.

E' la MARCIA ORGANIZZATA DAL SISTEMA MARCIO.

I liberi professionisti sono stati convocati dagli ordini e tutti i sindacati di regime si sono subito accodati.

Sono i sindacati che fino al giorno prima facevano la voce grossa contro gli stessi ordini quando con gli organismi nazionali fanno da contraltare al governo come ultimamente è avvenuto con la Rete delle Professioni Tecniche e la Protezione Civile.

Spicca MGA che fino a poco tempo fa si batteva per il welfare universale e per l'abolizione degli ordini.

Infatti il 3 maggio sarà ricevuta da Luciano e l'esperto di MGA il prof. Alessandro Trudda spiegherà agli avvocati che i contributi previdenziali obbligatori non sono imposte.

Certo, perché altrimenti non potrebbe giustificare come si fa a comprare una libreria di Londra con le imposte degli avvocati, e contemporaneamente lo Stato Italiano si deve vendere le Poste Italiane per pagare i debiti.

https://const.miraheze.org/wiki/Contributi_previdenziali_(definizione)