Stato etico e Stato immorale

Da const.

< Indice >

< prec > < succ >

< 7 - Segmentazione legale >

L'etica su cui si fonda lo Stato Italiano è enunciata nella Costituzione.

La domanda è come si possa conciliare la segmentazione del diritto e il modello della segmentazione sociale legale con la Carta Costituzionale.

Se l'applicazione delle norme determina la violazione dei principi etici dello Stato, si passa dallo Stato etico allo Stato immorale.

Quando non sono garantiti i principi enunciati nella Carta quali quello di uguaglianza o la dignità della persona, le leggi vigenti diventano funzionali alla affermazione di uno Stato immorale.

Rottura del patto sociale[modifica | modifica sorgente]

Il patto sociale è l'insieme delle regole che un popolo si dà per permettere una convivenza pacifica tra i cittadini di uno Stato.

Contratto sociale e patto sociale sono sinonimi di Carta costituzionale.

La Costituzione può ovviamente essere violata e sono previste le procedure per eliminare le violazioni delle leggi.

Quando tale procedura non permette a qualsiasi cittadino in qualsiasi momento la possibilità di controllo della legittimità costituzionale delle norme, si ha la rottura del patto sociale.

Avviene che lo Stato applica politiche di redistribuzione dei redditi sostanzialmente regressive ossia basate sulla spoliazione legale.

I cittadini diventano consapevoli della rottura del patto sociale quando non sono più vittime della asimmetria informativa.

In questa fase si rendono quindi conto del passaggio dallo Stato etico allo Stato immorale.

Stato etico[modifica | modifica sorgente]

Uno Stato si definisce etico quando tutti i suoi componenti si attengono ai principi che si sono dati per garantire una convivenza in pace e nel progresso civile.

Stato immorale[modifica | modifica sorgente]

Uno Stato si definisce immorale quando, pur in presenza di una cornice di principi universali condivisi, non li applica nella legislazione vigente.

Ciò significa che si distrugge il senso di giustizia collegato alla applicazione della legge.

Inoltre il cittadino non viene fornito degli strumenti per partecipare alla vita democratica contribuendo così al perpetuarsi dell'affermazione dello Stato immorale.

Esempi di Stato immorale nel sistema pensionistico pubblico[modifica | modifica sorgente]

Indicizzazione nella riforma delle pensioni Fornero[modifica | modifica sorgente]

La Corte Costituzionale ha dichiarato la illegittimità costituzionale del meccanismo di indicizzazione delle pensioni previsto nella riforma delle pensioni Fornero ove si creavano discriminazioni di poche decine di euro ma la riforma prevede un taglio delle nuove pensioni erogate alle donne nell'ordine del 25% rispetto a quelle concesse fino a poco prima dell'entrata in vigore della legge.

Taglio retroattivo delle aspettative pensionistiche[modifica | modifica sorgente]

Tale taglio per i lavoratori dipendenti è illegittimo mentre per i liberi professionisti è applicato.

Salvaguardia degli esodati[modifica | modifica sorgente]

Le salvaguardie degli esodati sono leggi specifiche che permettono di salvaguardare per alcuni gruppi ristretti le precedenti regole di pensionamento, senza intaccare i regali del sistema di calcolo retributivo della pensione e per finanziare tali uscite anticipate si posticipa la pensione di chi ha versato i contributi in modo adeguato come i lavoratori precoci o che hanno svolto tipi di lavoro usuranti.

Modalità di calcolo delle pensioni[modifica | modifica sorgente]

I giornalisti applicano nel metodo di calcolo retributivo una aliquota di rendimento pari a 2,33% che sviluppa pensioni con tasso di sostituzione superiore al 100% mentre per i geometri è dell'1,75%.

Modalità di calcolo delle pensioni per i lavoratori flessibili[modifica | modifica sorgente]

Se nella vita lavorativa si sono avuti periodi di iscrizione a diverse gestioni previdenziali può avvenire che, rispetto a chi è stato nella stessa gestione previdenziale per tutta la carriera, pur avendo contribuito con più contributi prende una pensione di importo inferiore. (min. 38:20 audizione Commissione Lavoro della Camera)

Esempi di Stato immorale nel mercato del lavoro[modifica | modifica sorgente]

Applicazione dell'articolo 18 ai dipendenti pubblici[modifica | modifica sorgente]

Mentre con il Jobs act è stato eliminato l'articolo 18 dello Statuto dei lavoratori che prevede la reintegra del lavoratore licenziato senza giusta causa, per i dipendenti pubblici tale articolo in ossequio al principio della discriminazione occupazionale.

Funzione sociale dello Stato etico[modifica | modifica sorgente]

Funzione asociale dello Stato immorale[modifica | modifica sorgente]

7 - Segmentazione legale

< Indice >